Torna Leonardo e forse, con lui, torna anche l’appeal.

Come anticipato qualche giorno fa, ormai la trattativa tra Inter e Leonardo può considerarsi conclusa positivamente.
Leo tornerà in Nerazzurro a fine stagione, e sarà praticamente braccia, occhi e mente di Massimo Moratti. Sopra di lui solo il leader maximum interista. Il brasiliano, in nerazzurro, avrà un ruolo alla Galliani, e non da allenatore un po’ improvvisato come qualche anno fa : avrà quindi avrà pieni poteri sul piano dirigenziale, societario e anche sulle scelte di mercato.

Già, il mercato. Perché Leonardo vale praticamente come un “monster” in attacco. Un Top Player delle trattative. Un Messi o un Cristiano Ronaldo degli affari tanto per capirsi.
Perché l’appeal che la squadra nerazzurra acquisterà sui giocatori sarà impressionante.

Leo ha un potere quasi magnetico sui sudamericani, ed in particolare sui connazionali, i brasiliani.
La vicenda Lucas è indicativa di questa dote: giocatore praticamente dell’Inter, arriva Leonardo, ci parla due volte e se lo porta al PSG. Senza Leo la vicenda sarebbe andata in maniera diversa ed i tifosi interisti, ovviamente, sperano che tutto ciò si possa verificare anche in casa meneghina.

Vorrebbe dire acquistare giovani prospetti e futuri talenti a prezzi accessibili, sia per cartellino che per ingaggio.
Vorrebbe dire avere una corsia preferenziale in certe trattative un po’ delicate. Perché adesso come non mai, se nel mercato non sei deciso, non racimolerai mai niente di buono.
Ed inoltre vorrebbe anche dire ridimensionare il ruolo di Marco Branca, riducendolo a mero esecutore dopo anni di gestione “esclusiva”.

I commenti sono chiusi.