Rientra Samuel: contro la Juve torna il muro.

A qualcuno potrebbe sembrare un caso, ma non lo è:  i numeri dimostrano chiaramente che il rendimento stagionale dell’Inter è strettamente legato alla presenza in campo di Walter Samuel, non a caso soprannominato “The Wall” (Il Muro). Al rientro dal primo infortunio, alla quinta di campionato contro il Chievo, l’Inter schierata a 3 in difesa (Ranocchia-Samuel-Juan) ottiene una striscia impressionante : 7 vittorie consecutive prima dello stop contro l’Atalanta (con Samuel non a caso assente). Con The Wall in campo una media punti da scudetto, (2.16) con 0.92 gol subiti di media.
Con l’anno nuovo l’argentino si fa di nuovo male e le statistiche dell’Inter crollano : nelle ultime 10 partite, senza Samuel, la difesa si trasforma in un colabrodo. La media punti scende a 1,2 (da zona salvezza) e la media dei goal subiti a partita sale a 1.8 gol.
Numeri che dicono tutto e stroncano le ambizioni di un’Inter chiamata ad invertire la rotta per raggiungere il terzo posto in classifica.
Contro la Juve, per fortuna, Samuel ci sarà : toccherà a lui guidare la difesa contro gli avversari di sempre e nel finale di una stagione che rischia di rivelarsi fallimentare.

I commenti sono chiusi.